Oktoberfest

Oggi alle 12:00 in punto è iniziato il 175° Oktoberfest, che è stato inaugurato con la tradizionale cerimonia d’apertura: il sindaco di Monaco di Baviera con due colpi di martello ben assestati ha aperto il primo barile ed ha offerto il primo boccale di birra al governatore della Baviera.

Non mi dilungo molto sulla festa (trovate i link con le notizie alla fine), ma se volete conoscere ed apprezzare la centenaria cultura tedesca della birra, allora l’Oktoberfest non è il luogo più adatto per farlo.

L’Oktoberfest, con i sei milioni di visitatori durante le due settimane (ed altrettanti litri di birra!), è una delle principali attrazioni turistiche della Germania ed una delle più grandi, se non la più grande festa popolare del mondo. Giostre multicolore, sfilate e manifestazioni collaterali fanno da contorno agli enormi tendoni sotto ai quali suonano band locali, si danza sulle tavole di legno e la birra viene servita nei cosiddetti Maß (boccale da un litro).
Ma le dimensioni colossali della kermesse hanno però snaturato col tempo il suo spirito iniziale e la genuinità dell’evento. Nella bolgia di ubriachi e turisti stranieri (quest’ultimi sono la maggioranza degli ubriachi, compreso tantissimi italiani) , sarà difficile conoscere le tradizioni e la cultura bavarese, anzi ve ne fareste un’impressione del tutto distorta.

Molto meglio visitare la Bavaria in altri mesi dell’anno, andare in qualche paesino dell’entroterra e gustare le birre non industriali, prodotte in piccole quantità nei birrifici locali. Trovate spesso dei localini con una decina di tavoli che producono la birra che vendono solo ai loro clienti, in pratica dei birrifici in miniatura.
In questi locali sono ben visibili, e costituiscono elemento di decorazione, i contenitori di rame dove prima fermenta e poi viene conservata la birra e dai quali viene spillata direttamente, per essere servita. Qui potete apprezzare anche alcune specialità come il maiale arrosto in salsa di birra o il pollo con crosta marinata nella birra. E, naturalmente, la birra è molto più gustosa di quella servita all’Oktoberfest (de gustibus non disputandum)!

Ecco uno di questi localini-birrificio. In questa foto ho ripreso uno dei contenitori. Alle mie spalle c’era il bancone dove viene servita la birra ed alcuni tavoli dove mangiare le pietanze calde…. e se guardate bene nel riflesso del rame, potete anche vedermi mentre scatto la foto 🙂

(questa birreria che ho fotografato non si trova in Baviera, bensì in Assia)

http://www.oktoberfest.de
http://it.wikipedia.org/wiki/Oktoberfest
http://it.wikipedia.org/wiki/Birra_tedesca

Annunci

~ di Oculus Perpetuus su 20 settembre 2008.

4 Risposte to “Oktoberfest”

  1. Deve essere proprio bello essere lì adesso. Mi piacerebbe vedere l’Oktoberfest dal vivo, una volta!

  2. @Massim: Penso che una volta sola basti.
    Come dicevo più sopra, l’Oktoberfest è una bolgia incredibile e, a mio avviso, non rispecchia lo spirito tipico delle feste popolari tedesche.

    Naturalmente il turista che visita per la prima volta il festival bavarese, resterà impressionato dalle dimensioni della festa (dai boccali di birra fino ai giganteschi tendoni). Ma ad una seconda e più profonda occhiata, si scopre quanto il tutto sia artificiale e consumistico.

    Molto meglio, ripeto, le feste di paese negli altri mesi dell’anno!

  3. bhe non mi trovo d’accordo l’oktoberfest sono 8 anni che la frequento e ogi anno mi diverto perchè vado con lo spirito di divertirmi ogni anno ball canto e conosco gente nuova mi spieghi dove stà l’artificiale e il consumistico ?

  4. @luca: chi vuole ballare, divertirsi e conoscere nuova gente può andare tranquillamente all’Oktoberfest e troverà ciò che cerca in abbondanza.
    In fondo, l’industria della birra (e non solo quella…) ha tutti gli interessi per “vendere” un prodotto che attiri i turisti, così come fanno Disneyland, Europapark o Gardaland. L’italiano, il giapponese o l’americano che sul Wiesn indossa un Lederhosen o Dirndl è tanto autentico quanto la Biancaneve che passeggia a Disneyland.

    Se invece si vuole conoscere un aspetto importante della cultura popolare tedesca, che sono le Volksfeste, allora molto meglio scegliersi altre manifestazioni più piccole e meno note e, soprattutto, frequentate principalmente da tedeschi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: