Ruscello

•14 febbraio 2009 • 4 commenti

Mi scuso per l’assenza prolungata, ma in questo periodo sono occupato in un altro progetto editoriale, pertanto il tempo che posso dedicare ad Oculus è limitato.

Però qualche foto c’è ancora… 🙂
Guardate l’acqua che scorre fra la neve e le mille forme del ghiaccio, a me piace molto. Ingradite la foto per vederla meglio.

Clicca sulla foto per ingrandire

Casetta per anatre invernale

•18 gennaio 2009 • 5 commenti

Il freddo non mi fa trascurare la mia raccolta di casette per uccelli.

Ecco un rifugio per anatre posto nel bel mezzo di un laghetto ghiacciato:

rifugio per anatre

Cliccare il link seguente per vedere la collezione di Oculus di fotografie con casette per uccelli.

Il ruscello nella foresta incantata

•17 gennaio 2009 • 2 commenti

A parte la temperatura di colore, la foto è senza ulteriori ritocchi, così come l’ho scattata (ho esposto per 4 secondi per ottenere l’effetto lattiginoso dell’acqua).

Questa tonalità mi ricorda però certe illustrazioni della letteratura fantasy ed esoterica, rendendo piú suggestiva l’immagine.

Bacche su lago ghiacciato

•16 gennaio 2009 • 4 commenti

Riprendo due dei temi delle ultime foto, combinandoli in un bel gioco di colori:

clicca sulla foto per ingrandirla

Gli amici della foresta

•15 gennaio 2009 • 2 commenti

Sono andato a trovare i miei amici nella foresta, per vedere come se la stanno passando con l’inverno.
A dir il vero, loro prendono la cosa in maniera alquanto compassata, io invece sotto ai -10° a stento riesco a cacciare la mano fuori da un guanto per scattare alcune foto:

Lago ghiacciato

•14 gennaio 2009 • 3 commenti

Continuiamo la serie sottozero.

Questa volta un lago ghiacciato.
Mi piacevano tanto i colori di quel pomeriggio gelido che ho voluto fotografarli:


(clicca sulla foto per ingrandire, si vedono molti più dettagli)

Rompighiaccio

•13 gennaio 2009 • 3 commenti

A proposito della foto di ieri sul fiume ghiacciato, vorrei farvi vedere i blocchi di ghiaccio che ricoprono l’acqua.

Per farvi avere un’idea delle dimensioni, i più di grandi di questi blocchi sono lunghi alcuni metri:

Per rendere possibile la navigazione ed impedire il formarsi di blocchi di ghiaccio di maggior spessore, il fiume è attraversato continuamente da una nave rompighiaggio. Se lo spessore del ghiaccio dovesse divenire maggiore di 40-50 cm, nemmeno più la rompighiaccio sarebbe capace di attraversarli (a meno poi di impiegare unità artiche a propulsione nucleare)